Ampliamento scuola primaria di PadernoPaderno di Ponzano Veneto, Treviso

L’intervento nasce in un’area in cui la presenza di edifici consolidati nell’uso e nelle forme (la scuola esistente e un più recente ampliamento ad uso mensa/palestra) richiedeva una giusta misura nell’aggiungere qualcosa.
L’area è baricentrica all’interno del paese per la collocazione fisica, luogo ad alta frequentazione ciclopedonale e di attraversamento carrabile, e per la sua storicità essendo punto emergente di una memoria che ha negli edifici e negli spazi un riconosciuto valore.

In questa condizione di ambito dalle potenzialità elevate il progetto si propone come elemento di congiunzione del sistema dei percorsi, e come intervento di ricomposizione della frammentarietà volumetrica
esistente.

Queste finalità sono state perseguite a vari livelli: nel disegno del suolo, nel rapporto tra le parti, nella relazione tra le diverse funzioni affinché, oltre a rispondere alle esigenze funzionali e distributive dell’area, si giungesse a riordinare gli spazi, agevolare le fruizioni e costruire un sistema di volumi in grado di colloquiare con ciò che già c’era all’interno dell’area di progetto e con il tessuto urbano esterno.
Il preesistente perimetro recintato della scuola è stato rotto per rafforzare la partecipazione dei nuovi edifici scolastici.
I due nuovi volumi, uno in ampliamento della scuola esistente e l’altro ad uso di palestra, per perseguire la volontà interconnessione con l’intorno si aprono verso l’esterno mostrandosi come oggetti dialoganti. L’uso di materiali omogenei e la scelta di forme semplici contribuiscono al senso di unitarietà.
I nuovi edifici sono rappresentati da volumi compatti in cui un nuovo sistema di collegamenti agevola la fluidità delle relazioni funzionali in una struttura scolastica ampliatasi per parti.
Il verde si costituisce come elemento di identificazione degli spazi e di appropriazione dei luoghi “tematici”. Anche se limitato nella sua possibilità di espressione lo spazio verde è stato qualificato con specialismi che consentono una riconoscibilità stagionale anche ad uso didattico.
Inoltre il parco storico, posto in asse al nuovo ingresso alla scuola, diventa elemento di coinvolgimento visivo, funzionale ed emozionale.


Crediti
Paderno di Ponzano Veneto (Tv), 2003
Committente: Comune di Ponzano Veneto
Progetto: Made associati _ Michela De Poli e Adriano Marangon con arch. Nicoletta Cecchele e arch. Michele
Crosato
Strutture: ing. Silvano Nascimben
Sicurezza: geom. Francesco Merlo
Area: 3.900 mq
Superficie: 1.020 mq
Costi: € 1.700.000,00
Foto: Adriano Marangon, Corrado Piccoli

03_082